News
trend iot 2022 valore di mercato

I trend IoT del 2022 tra sostenibilità e sicurezza

I trend IoT per il 2022 sosterranno un mercato già in crescita; secondo una ricerca condotta da McKinsey Digital, si arriverà ad un valore di 13.000 miliardi di $ a livello globale entro il 2030, valore che comprende il mercato generato direttamente dai prodotti IoT unito a quello prodotto da tutti i nuovi servizi correlati all’adozione di soluzioni di Internet of Things.

Quali sono i trend per l'anno 2022?

I trend di Internet of Things che si stanno delineando per il 2022 corrispondono alle esigenze delle persone in questo determinato periodo storico.

La sanità rappresenta uno di questi trend, la situazione attuale impone maggiore attenzione e gli anni passati ci hanno insegnato quanto sia importante sfruttare la teleassistenza quando necessario.
Per questo motivo le soluzioni di IoMT (Internet of Medical Things) diventeranno sempre più utilizzate e sofisticate con il passare del tempo e con gli investimenti effettuati.

Un altro scenario che sta beneficiando delle soluzioni IoT è quello della sostenibilità. Si tratta di un trend IoT che comprende diversi ambiti applicativi, dallo smart building alla smart agriculture, per citare due ambiti in crescita.
L’obiettivo comune è quello di rendere le nostre vite personali e professionali più sostenibili e attente all’ambiente senza rinunciare alle comodità di tutti i giorni; anzi, l’Internet of Things migliora la vita e la rende più sostenibile.

Ultimo trend IoT che comprende tutti gli ambiti applicativi esistenti è quello della sicurezza, sia per le persone fisiche che per i dati raccolti dai dispositivi IoT.
È un tema molto vasto e altrettanto complicato in quanto comprende tutto il sistema di videosorveglianza, controllo degli accessi, le serrature smart, ma anche tutta l’infrastruttura necessaria per garantire un livello adeguato di privacy dei dati.

Vediamo nel dettaglio questi 3 ambiti e le loro soluzioni IoT.

Il primo trend IoT del 2022: la sostenibilità

Il tema sostenibilità è molto ampio, di conseguenza è normale trovarlo all’interno dei trend IoT 2022; si può spaziare dall’uso più consapevole e funzionale dell’illuminazione stradale ai sensori per la qualità dell’aria fino all’agricoltura sostenibile e al monitoraggio delle aree boschive. Concentriamoci sulla sostenibilità ambientale.

Quali sono i benefici dell’Internet of Things?

Sono diversi i benefici derivanti dall’Internet of Things, in particolare possiamo dividerli in:

  • riduzione dell’inquinamento → con il supporto di sensori connessi è possibile monitorare i valori e le tendenze per controllare le emissioni e intervenire in caso di aumento anomalo; i due esempi più semplici riguardano l’inquinamento atmosferico nelle città e quello del sottosuolo in agricoltura;
  • protezione dell’ecosistema → argomento abbastanza vago che comprende la rilevazione di incendi con telecamere speciali posizionate nelle foreste o tracciamento delle specie autoctone per capire le loro abitudini e intervenire in caso di pericolo;
  • riduzione degli sprechi → alcune applicazioni sono di uso comune come i sensori di prossimità per accendere e spegnere le luci o attivare / bloccare i rubinetti d’acqua negli Autogrill; meno utilizzato ma in costante crescita è lo Smart Grid per la gestione efficiente dell’energia.

Sanità

L’emergenza sanitaria provocata dal Covid19 ha messo in evidenza le inefficienze di molte strutture sanitarie e spesso anche la poca organizzazione delle stesse.
In particolare ci siamo trovati in difficoltà nel momento in cui era necessario avere assistenza medica ma era sconsigliato, se non vietato, uscire di casa per recarsi in ambulatorio o in ospedale.

Come l’Internet of Things può essere d’aiuto?

Sicuramente con quella che viene chiamata teleassistenza, cioè la possibilità di assistere e curare i pazienti meno gravi da remoto oppure eseguire controlli periodici senza recarsi in ospedale / ambulatorio.
Ma non solo, i dispositivi IoT sono di grande aiuto anche all’interno delle strutture ospedaliere per eseguire monitoraggio e prima diagnosi dei pazienti.

Tecnicamente, tutti questi dispositivi rientrano nella categoria IoMT, Internet of Medical Things, e sono collegati alla struttura o a un operatore sanitario tramite Internet.
Ne esistono a milioni e si suddividono principalmente in 3 categorie:

  • in-body → dispositivi indossabili;
  • in-home → apparecchiature connesse a casa del paziente;
  • in-clinic → strumenti IoT all’interno delle strutture ospedaliere.

Sicurezza

Quando si parla di sicurezza è fondamentale specificare la differenza tra safety & security; la prima riguarda la sicurezza fisica delle persone, la seconda la privacy dei dati (in questo articolo puoi approfondire le differenze). Focalizziamoci sull’ambito safety e in particolare sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

L'importanza dell'Internet of Things nei luoghi di lavoro

In termini di sicurezza sul lavoro l’Internet of Things può essere d’importanza strategica, permette di seguire e controllare il lavoratore per tutta la durata del suo turno attraverso dei dispositivi indossabili, di monitorare il funzionamento dei macchinari per prevenire guasti improvvisi e pericolosi o ancora di rilevare la presenza di sostanze nocive nell’aria che potrebbero provocare danni alle vie respiratorie o esplosioni in caso di fughe di gas.

Alcuni esempi rientranti negli scenari appena descritti sono:

  • sensori per la rilevazione di sostanze potenzialmente pericolose;
  • localizzazione del personale in caso di incidente;
  • manutenzione predittiva, utile non solo a ridurre i costi di manutenzione ma anche a diminuire i rischi di incidenti dovuti a malfunzionamenti del macchinario.

Trend IoT 2022, un futuro sicuro e connesso

Questi erano solo alcuni dei trend e delle possibili applicazioni dell’IoT che vedremo svilupparsi nei prossimi anni. In generale l’evoluzione e la nascita di nuovi trend IoT dipende strettamente dalle esigenze del mercato e dall’obiettivo comune di creare organizzazioni e aziende sempre più connesse ed efficienti.